Cos’è davvero lo STEAM e perché è importante?

Aggiornato il: gen 16

STEAM è un acronimo che non tutti conoscono: riporta le iniziali in inglese di scienza (Science), tecnologia (Technology), ingegneria (Engineering), arte (Art) e matematica (Math), cinque discipline sempre più importanti per lo sviluppo delle società moderna e, di conseguenza, molto spendibili sul mercato del lavoro.


Alla dott.ssa Consuelo Zenzani abbiamo chiesto perché è importante studiare queste materie fin da piccoli e quali possono essere gli ostacoli.


Una questione quotidiana

Come spiega Consuelo Zenzani, l’importanza delle materie scientifiche è evidente già nella vita quotidiana: "Anche se non ci pensiamo mai e svolgiamo la maggior parte delle operazioni in modo quasi automatico, i meccanismi del cervello fanno riferimento a numeri, addizioni, sottrazioni e algoritmi".



Scienza e matematica fin da piccoli

Il consiglio è quello di iniziare a parlare di numeri e di quantità quando i bambini sono ancora molto piccoli. Diverse ricerche, infatti, dimostrano come l’inclinazione al pensiero matematico-scientifico sia naturale e come già il neonato abbia delle aspettative aritmetiche. È stato osservato, ad esempio, come anche un neonato sia in grado di discriminare da subito un piccolo numero di oggetti che gli viene presentato a livello visivo.

Il sistema scolastico italiano durante la scuola primaria tende a prediligere lo sviluppo di abilità legate alle competenze verbali (lettura e scrittura di parole) piuttosto che alla cognizione numerica, come meccanismi di quantificazione e strategie di calcolo a mente.

Diversi studiosi concordano nel ritenere che un approccio didattico innovativo potrebbe aiutare i nuovi nativi digitali nell'acquisizione di competenze legate all'intelligenza numerica in modo precoce.

Il rafforzamento del pensiero computazionale, dare piena libertà alla creatività e permettere ai nostri figli di approcciare fin dalla primissima infanzia a prodotti e concetti di robotica, permette loro di sviluppare competenze importantissime. Kid Lights nasce per contribuire in modo significativo a promuovere queste abilità tecniche e soft skills nei bambini e nei ragazzi perché la scuola non sempre è in grado di offrire occasioni per sviluppare queste competenze, privilegiando un sapere nozionistico a discapito del learning by doing.

Imparare per gioco

L’avvicinamento alle discipline scientifiche per i più piccoli può essere realizzato anche tramite il divertimento. "Bisognerebbe scegliere giochi, libri, contenuti e attività nel tempo libero che aiutino ad apprendere abilità logiche e visuo-spaziali, essenziali per la matematica più avanzata".

"L’utilizzo dei giochi scientifici, sfruttando le competenze digitali delle nuove generazioni, invoglia a sperimentare processi legati alla matematica e alle diverse materie affini".