• Consuelo Zenzani

Dal senso di colpa all'autenticità di tuo figlio... come fare?

Aggiornato il: gen 30


"Il senso di colpa è uno dei sentimenti più distruttivi che possiamo nutrire"

Claudia Reinville



Provare un senso di colpa significa provare un senso interiore di enorme disagio, irrequietezza e distruzione associati all’impellente bisogno di RIPARAZIONE.

Sentirsi in colpa per qualcosa significa sentirsi in debito e sentirsi la causa.


Il senso di colpa, ci spiega Sigmund Freud, nasce da un super-ego, l’istanza psichica della coscienza, estremamente rigida, per cui continuamente ci critichiamo e abbiamo aspettative molto elevate su di noi. L’inizio del 900 fu segnato da una morale vittoriana talmente rigida che Freud individuava nella maggior parte dei suoi pazienti “Il Complesso del senso di colpa”.


Quanto oggi anche in noi è presente?

Quanto inconsapevolmente, più noi lo abbiamo subito, più lo installiamo nei nostri figli?

Come riuscire a mitigare il senso di colpa perché possa esprimersi il pieno potenziale del bambino?


Dal senso di colpa all'autenticità - Kid Lights - Consuelo Zenzani
Photo by Katie E from Pexels

Il senso di colpa in sé ha una funzione sociale utile, in quanto consente di rispettare le regole sociali e consente il rispetto dei diritti dell’altro.

Se non sentissi il senso di colpa, ruberei, ucciderei, diffamerei… pensiamo, infatti, come oggi i nostri ragazzi sono sempre più anestetizzati dal senso di colpa fino ad arrivare alle azioni più truci sui loro simili senza avere alcun rimorso.


Dall’altra invece possiamo ritrovarci bambini con sensi di colpa talmente spiccati da stare male se per sbaglio uccidono una formica oppure urtano un compagno.

Sono bambini con una grande sensibilità e senso di responsabilità, che pertanto hanno bisogno di tanta dolcezza, perché già loro stessi hanno una vocina interiore che li critica e che di conseguenza svilisce la loro autostima.


Ognuno di noi ha una voce critica che commenta le proprie azioni, il punto è se questa vocina aiuta a migliorare oppure svilisce e blocca.




3 sono i fondamentali Sensi di Colpa:

  • La Paura di avere arrecato sofferenza a qualcuno, di essere la causa del dolore di qualcun altro. Pensiamo al bimbo che pensa di avere causato la separazione dei suoi genitori, la malattia di un proprio caro, la morte di un suo animaletto, dicendo: “Mamma se ci fossi stato non sarebbe successo”, “Mamma tu stai male perché io sono stato cattivo”. I bambini con questo senso di colpa pensano che ogni volta che si comportano male, verranno puniti. Sviluppano un senso forte di espiazione della colpa.

  • Sensi di Colpa in cui si ha il timore di deludere l’adulto. Sono bambini performanti, bravi e buoni, impegnati a compiacere l’adulto. Hanno bisogno della sua approvazione, per cui fanno di tutto per evitare le arrabbiature dell’adulto, i suoi silenzi e i suoi mutismi, perché si sentirebbero troppo in colpa e sbagliati. Imparano giorno dopo giorno a rinunciare all’ascolto dei loro veri modi di esprimere capendo immediatamente ciò che l’adulto si aspetta da loro.

  • Sensi di Colpa di non meritare così tanto. Sono quei bimbi che hanno sentito di essere stati dei privilegiati rispetto ai fratelli, per cui si sentono in colpa. Possono essere i bimbi la cui mamma ha avuto aborti, che sviluppano il senso di colpa di essere loro vivi rispetto ai fratelli mai nati. Ci si sente di non meritare l’abbondanza, perché poi chissà cosa succede.

Quest'ultimo senso di colpa mi ha caratterizzato fin da piccola, tanto che un esempio eclatante fu quando un fidanzato, facevo già l’università, mi regalò uno Swarovski, che nel provarlo mi cadde inavvertitamente per terra andando in mille frantumi. Ti lascio pensare lo sguardo del mio fidanzato. Fu l’esito della mia convinzione che non meritavo ricevere e quindi il mio inconscio sabotò questo prezioso regalo. Questo senso di colpa infatti ha a che fare con il merito di ricevere l’abbondanza, il piacere, il poter stare bene.


Dal senso di colpa all'autenticità - Kid Lights - Consuelo Zenzani
Photo by Michael Morse from Pexels

Come dissolvere i sensi di colpa per consentire ad ogni bambino di esprimere la propria autenticità?