Immergiamoci nella natura

Mindfullness e Grounding per rigenerare il corpo e lo spirito


Nel corso dell’ultimo anno siamo stati costretti a rimanere in casa per lunghissimi periodi.

La nostra vita si è svolta quasi esclusivamente in casa, in ambienti chiusi, circoscritti, delimitati e caratterizzati da regole che hanno modificato i nostri comportamenti.

Forse molti di noi all’inizio erano quasi contenti di poter stare in casa, per poter riprendere fiato e interrompere momentaneamente i ritmi frenetici e le mille attività da seguire.

Tuttavia, è esperienza comune che alla sensazione di sollievo dato dallo stop frenetico si sia rapidamente sostituito un sentimento di frustrazione e irrequietezza. Questo avviene perché noi non siamo fatti per la vita al chiuso.

Il nostro corpo ha la necessità fisiologica di muoversi, di recepire i raggi del sole, di respirare l’aria fresca, di osservare il panorama intorno a noi e allungare lo sguardo per poter osservare l’orizzonte e il cielo sopra di noi.


Quanto è importante il contatto con la natura per la nostra vita?

La natura è la nostra casa spirituale, il luogo dove possiamo ricaricare le batterie del corpo e della mente e ricreare quel clima di armonia che nella nostra vita quotidiana facciamo fatica ad avere. Una volta la vita era strettamente interdipendente con la natura: si seguivano i cicli delle stagioni per effettuare un buon raccolto, ci si spostava pressoché a piedi, i bambini giocavano insieme in qualsiasi clima si trovassero, la vita seguiva ritmi più delicati e lenti.

La natura era la consigliera migliore, e l’orecchio attento dei nostri antenati sapeva cogliere bene quei preziosi insegnamenti.

La natura non si limita ai soli spazi fisici poiché rappresenta anche la nostra stessa essenza: siamo parte del mondo animale, abbiamo bisogni e necessità che non possono prescindere dal contatto con la natura e in essa ritroviamo una sensazione di “casa”.


Quali sono gli effetti positivi che la natura ci regala quando la incontriamo?

La nostra attenzione sostenuta, che solitamente è sottoposta a lunghi periodi di lavoro, riesce finalmente a prendere una pausa e cede il passo all'attenzione diffusa: possiamo interrompere il veloce ritmo di lavoro costante affinché possiamo lasciarci distrarre dai colori e dai suoni che ci circondano, possiamo seguire il flusso lento della natura, osservare con tranquillità cosa ci sta accadendo intorno e ritornare a prestare attenzione a noi stessi.

E proprio i colori e i rumori della natura, unitamente al gusto, olfatto e tatto sono un ottimo stimolante per i nostri sensi che sono catturati dall’ambiente circostante. Si tratta di una sensazione piacevole e rilassante, che ci permette di ricaricare il serbatoio di attenzione selettiva che dovremo utilizzare una volta tornati di fronte allo schermo del computer. Occorre sempre mantenere l’equilibrio tra lo sforzo richiesto alla nostra attenzione durante le attività scolastiche/lavorative e il rilassamento che serve al nostro organismo per ripristinare le sue funzioni.

L’equilibrio tra mente e corpo, infatti, raggiunge il suo picco proprio quando siamo immersi nella natura, con i piedi nudi nell’erba e il naso immerso nella brezza fresca. Potremmo quasi sentire le nostre cellule mentre si rigenerano e ci ringraziano di questa potente infusione di benessere!


Nel tempo rallentato della natura, abbiamo la possibilità di stimolare la nostra creatività e la nostra capacità immaginativa

Lasciare fluire i pensieri mentre siamo immersi nella natura è un ottimo modo ripulire la nostra mente dai pensieri che non ci servono più e creare quindi spazio per nuovi pensieri creativi.

Focalizzarci su ciò che ci circonda può essere un buon punto di partenza per stuzzicare la nostra curiosità. Inoltre la natura ha il grande potere di stimolare il pensiero divergente, che è quella capacita che ci consente di avere le intuizioni giuste al momento giusto e di trovare soluzioni inconsuete ai nostri problemi.

Un altro aspetto positivo del contatto con la natura è che ci insegna come tutto sia collegato: il ciclo dell’acqua, le stagioni, la vita e la morte, l’equilibrio della catena alimentare. Ognuna di queste cose è in perfetta armonia all’interno del nostro grande mondo e ci mostra quanto sia prezioso il nostro contributo affinché la natura sia tutelata e preservata.


E cosa c’è di meglio che fare attività all’aria aperta, genitori e figli insieme?

La natura non è solo luogo di cura ma è anche una perfetta alleata nella prevenzione delle malattie del corpo e della mente. Fare attività fisica all’aperto ha importanti benefici sull’umore e sulla socializzazione, e questo vale per grandi e piccoli. Non c’è un limite massimo di età in cui è consentito giocare nella natura proprio perché i benefici sono garantiti per tutti. È possibile ottenerli anche quando ci troviamo in solitudine a contemplare la natura: questa esperienza ci permette di riflettere su noi stessi e di instaurare quel dialogo interiore che è importantissimo per analizzare le situazioni ed elaborare visioni più positive di noi stessi e della nostra vita.



Kid Lights propone attività di mindfulness all'aria aperta per attivare i sensi e ritrovare l'equilibrio interiore immersi nei profumi della Primavera. Vi invitiamo inoltre a scoprire i nostri laboratori di grounding! Attività ludiche ed esperienziali avvicinare i più piccoli alla scoperta dei cicli naturali e all'amore per la terra.